26° TROFEO "ANTONIETTO RANCILIO"

l'arrivo dell'edizione 2008

    

    

     

                                        Parabiago, 15.03.2009.

26° Trofeo Antonietto Rancilio – Gara ciclistica Nazionale riservata alla categoria Elite-U/23

Disputata a Parabiago domenica 15 marzo 2009 – Organizzazione GS Rancilio.

Michele Gobbi, il pollice della mano sinistra ingessato ma, tanta fiducia e fede nel cuore, si conferma eccellente “cavallo da corsa” e nonostante tutto sembrava remargli contro quando sotto la fiamma rossa dell’ultimo chilometro sentiva travolgente il fiato degli inseguitori sul collo, con un sussulto di orgoglio da vero corridore non getta la spugna e scatta dando fondo alle energie residue e vede premiata la sua audacia con una splendida vittoria davanti ai compagni di fuga Mammini, Rowe e Tedesco, anch’essi non rinunciatari fino alla fine e che accomuniamo a Gobbi nel successo che ha dato scacco matto alla nutrita schiera dei velocisti, superfavoriti della gara che, in sole altre 3 edizioni non si era risolta col classico sprint a ranghi compatti come in questo Trofeo Antonietto Rancilio promosso al rango di gara Nazionale, edizione dai grandi numeri, 162 corridori al via dato da Marco Rancilio, 8 anni, a nome di tutta la famiglia col gruppo che comincia a pedalare ad andatura non troppo veloce e ne approfittano il polacco Jaroslaw Marycz (Viris) e Marco Zanotti (Casati) per lanciare il primo attacco che conducono per quasi tutto il primo giro con una manciata di secondi sul gruppo che reagisce piuttosto violentemente facendo innalzare subito la media intorno ai 48 kmh. per i primi sei giri del circuito di km 13 a tornata. Sulla   linea del traguardo all’inizio del settimo giro, sotto la spinta di continue bagarre, si forma al comando un plotone di 20 unità, De Negri (Neri), Lanotte (Promociclo), Zhupa (Alb-Bottoli), Enrico Cecchin (Zalf), Mazzi e Colbrelli (Zalf), Hampton e Dowsett (GB), Dalla Libera e Tedesco (Fwr Bata), Bernardelli e Sulas (Unidelta), Urgu e Valsecchi (Palazzago), Grava (Viris), Zilioli (Bergamasca), Fissore (Brunero), Arrigoni e De Maria (NGC) e, Clerici (Progetto Ciclismo) che guideranno la corsa per circa 40 chilometri con un vantaggio attestato intorno ai 30” una fuga che il gruppo, sotto la spinta del crono iridato Adriano Malori, (Bottoli), neutralizza nonostante un estremo tentativo di Mazzi, (Zalf), che tenta, senza successo, l’assolo. La corsa copre i primi dieci giri di gara in 2h e 48” alla media di kmh 46,429. Durante l’undicesimo giro sono il toscano Mammini (Hopplà-Bellissima) e il veronese Pietro Tedesco (Fwr Bata) a rompere gli indugi e si portano al comando della corsa con una trentina di secondi sul gruppo dal quale escono all’inseguimento l’inglese Rowe e il padovano Gobbi che raggiungono i fuggitivi e formano un quartetto al comando, che, da subito, pedalano con decisione collaborando tra loro e ben presto portano il loro vantaggio a circa 1’ sul gruppo che insegue compatto tirato dagli uomini della NGC Action Pool Cantù quando il contagiri segnala due giri al termine della gara, i fggitivi incrementano il vantaggio portandolo a 1’27” sul gruppo con Adriano Malori alla guida degli inseguitori che ben presto si coalizzano e, sotto il triangolo rosso dell’ultimo chilometro, i fuggitivi vantano soltanto un centinaio di metri di vantaggio ed è qui che rompe gli indugi e scatta deciso Michele Gobbi che va a conquistare il suo primo successo stagionale tutto dedicato a patron Rino Baron, a Fiorella e a tutti i compagni di squadra della Fwr Bata. Ordine d’arrivo,

1.Michele Gobbi (Fwr Bata) km. 169 in 3h40’ media kmh. 46,091;

2.Luke Rowe (Nazionale GB) a 1”;

3.Matteo Mammini (Hopplà Seano Bellissima);

4.Pietro Tedesco (Fwr Bata);

5.Andrea Guardini (Neri Nuova Comauto) a 5”;

6.Leonardo Pinizzotto (Hopplà Seano);

7.Davide Gomirato (Zalf Desirèe);

8.Marco Gaggia (Marchiol Pasta Montegrappa);

9.Andrea Palini (Gavardo Tecmor);

10.Gianluca Maggiore (Casati Ngc Perrel).

Seguono altri 106 corridori classificati. Ritirati 46.

                                   Vito Bernardi

 
 

Intervista a AMANI PONZONI e GABRIELE ROLLA

 

 

Di seguito indico gli orari dei canali TV in cui sarà trasmesso il 26° trofeo Antonietto Rancilio:

 

Satellite

 

RAI SPORT più         “Cycling real time”     giovedi 19-3    ore 18.00

PLAY TV (SKY 869):    “Pedalando”             venerdi 20-3    ore 20,30

                                                            domenica 22-3   ore 12.00

Terrestre

 

Lombardia

Primarete                  “Pedalando”            mercoledi 18-3  ore 20,15

TeleTutto Brescia       “Ciclismo oggi”         mercoledi 18-3  ore 20,30

TeleNord Brescia        “Ciclismo oggi”         giovedi 19-3    ore 20,30

 

Veneto

        Telechiara          “Tuttociclismo”         mercoledi 18-3  ore 21,30

                                                             Giovedi 19-3    ore 24,00

Emilia Romagna

        Tele1                 “Pedalando”             venerdi 20-3    ore 20,00

                                                              Sabato 21-3     ore 11,00

 

Toscana

        Rete37               “Ciclismo”                mercoledi 18-3  ore 20,00

                                                             Giovedi 19-3    ore 20,00

 

 
 

 

l'arrivo solitario di Michele Gobbi

il podio con Roberto Rancilio e il sindaco di Parabiago Ing. Garavaglia

 
 

vai alle foto di:           CANTONI             CASERO          DAVIDE