NOVA MILANESE (MI) - 6° Trofeo Centro Ortopedico Rinascita - Classe 1.24 - Org. ASD Polisportiva di Nova - Isc. CMA via C.Battisti 13, 20054, tel. 036242895, tel. e fax 036240562, e mail: rp@studio-rp.com - Chi.Isc. 9.5.h.21.00 - Ritr. Centro Sportivo via Brodolini 2, h.7.30 - Part. h.9.30 - Perc. Nova-Desio-Lissone-Macherio-Sovico-Triuggio-Rancate-Calò-Tregasio-Canonica-Triuggio-Ponte- rip 2 vol. - indi Ponte-Sovico-Macherio-Lissone-Desio-Nova- rip. 2 vol. - Cambio Ruota - Km.60 - DC: PE.Camisasca.

pagina a cura di MORENO PELUSO  con la collaborazione di PAOLO CHIAPPA

 

 

11/05/08

 

NOVA MILANESE (MI) - 6° Trofeo Centro Ortopedico Rinascita - Classe 1.24 - Org. ASD Polisportiva di Nova - Isc. CMA via C.Battisti 13, 20054, tel. 036242895, tel. e fax 036240562, e mail: rp@studio-rp.com - Chi.Isc. 9.5.h.21.00 - Ritr. Centro Sportivo via Brodolini 2, h.7.30 - Part. h.9.30 - Perc. Nova-Desio-Lissone-Macherio-Sovico-Triuggio-Rancate-Calò-Tregasio-Canonica-Triuggio-Ponte- rip 2 vol. - indi Ponte-Sovico-Macherio-Lissone-Desio-Nova- rip. 2 vol. - Cambio Ruota - Km.60 - DC: PE.Camisasca.

 

Non è mancata la qualità nel 6° Trofeo Centro Ortopedico Rinascita organizzato dalla Polisportiva di Nova Milanese né dal punto di vista dei partecipanti, né da quello del tracciato proposto.

Al via da Nova Milanese si sono presentate le migliori squadre brianzole: dalla Molinello (con i fratelli Wackermann), alla Sovico  (con Fontana) ,VS Abbiategrasso,  Bettolino Freddo, Ciclamanti, Arlunese,  Salus Seregno,  Pedale Sestese , Mobili Lissone e Dairaghese .

 

E’ mancata forse la quantità con soli 44 partenti sui 48 iscritti. Probabilmente proprio la durezza del percorso ha spinto diverse società verso gare meno impegnative e più distanti.

Un vero peccato per gli organizzatori che hanno proposto un percorso meritevole dello status di “gara indicativa regionale”, purtroppo però gli organi competenti hanno optato per altre gare dal tracciato tecnicamente meno rilevante.

 

Con starter l’assessore Adelio Panzeri, la gara prende regolarmente il via alle 9:30 e si capisce subito che sarà una giornata all’insegna della spettacolarità.

Al primo gpm posto sulla salita di Rancate transita in testa l’alfiere della Polisportiva di Nova Lorenzo Marafante su Rizzardini e Wackermann della Mulinello. Sullo slancio dell’azione, a Pobiga si forma un plotoncino di attaccanti di 14 etleti che diventano 21 a Pobiga con il gruppo che insegue sgranato.

Il secondo passaggio sulla Rancate vedeva primeggiare Rizzardini su Marafante e Wackermann.

A quel punto sale in cattedra il Sovico che con i proprio atleti ripetutamente tenta la sortita senza riuscirvi fino all’ingresso nel circuito finale di Nova Milanese dove il tatticismo tra i 19 superstiti faceva abbassare la media di corsa.

Si assiste così ad una serie interminabile di scatti puntualmente rintuzzati dal gruppo, tra i più combattenti si segnala Steve Rizzardini del Mulinello.

Nessuno riesce però ad evitare l’epilogo in volata che vede vincitore il portacolori del Sovico Matteo Fontana davanti a Wackermann ed ad un sempre più sorprendente Lorenzo Marafante che si aggiudica anche la classifica riservata agli scalatori.

 Ancora il ritmo indiavolato degli atleti della Molinello e della Polisportiva di Nova scandivano il passo sull’ultima erta che da Ponte Lambro porta ad Albiate (rifugio), ora si affacciava anche il Sovico alla testa della corsa e numerosi erano i tentativi di fuga dei portacolori giallo blu.

E così sui 40 km/h di media si entrava in Nova Milanese, ma la corsa mutava volto e diveniva una gara tattica la media scemava ed erano le sortite di uno o due uomini per volta, che davano spettacolo, degno di nota Steve Rizzardini (poi risultato 4° al traguardo) inesauribile nei tentativi d’assolo sui finali di gara, ma il gruppo dei superstiti (solo in 19 saranno all’arrivo) non dava troppo spazio a nessuno.

Attivissimo nei tentativi dei due giri finali era il sodalizio del Sovico nell’intento di fiaccare le forze degli avversari e proprio dopo l’ultimo ricongiungimento che avveniva a non più dei 300mt dall’arrivo che si scatenava l’imperioso scatto di Matteo Fontana  contro il quale nulla ha potuto il generosissimo Luca Wackermann (2°) della Polisportiva Molinello e nemmeno il sempre più brillante Lorenzo Marafante della Polisportiva di Nova.

Il trofeo per la squadra con il maggior numero di atleti tra i primi cinque classificati veniva vinto dalla Mulinello ,mentre quello per i primi dieci classificati era appannaggio della Polisportiva di Nova con ben 4 atleti nella top ten.

 

Una bellissima gara questa che ha dimostrato il valore dei dirigenti della Polisportiva anche come organizzatori mentre quello di allenatori, visti i continui risultati positivi di questa prima parte di stagione è assolutamente fuori discussione.