Arnaldo Priori       speaker commentatore della manifestazione

che curerà il servizio su queste pagine con : classifiche, articolo e foto

arnaldopriori@alice.it

 

Arnaldo Priori      SPEAKER della manifestazione

che curerà il servizio su queste pagine con : classifiche, articolo e foto

arnaldopriori@alice.it

 

 

 

 

 

CERRO MAGGIORE

 

CAMPIONATO REGIONALE LOMBARDO

 

ORGANIZZATORE

A.S.D. BUGNO CLUB AUDI GARAVAGLIA

 

PRESIDENTE SODALIZIO

PAOLO D’ACUNTO

 

CONSIGLIER NAZIONALE

BRUNO GIBBI

 

ASSESSORE ALLO SPORT

ANGELO GIZZI

 

TITOLARE CANTINE DEL CERRO

ANGELO GASPARRI

 

SEGRETARIA COMUNALE

PIERA COLLA

 

OSPITE

ANGELO BERTOCCHI

 

OSPITE

MARIA ROSA BANFI

 

OSPITE

GIANFRANCO ROTONDI

 

SINDACO DI CERRO MAGGIORE

ANTONIO LAZZATI

ADDETTO AI CHIPS

RENATO POLETTI        

GIURIA DI MILANO

 

 

GIURIA DI MILANO

 

 

GIURIA DI MILANO

 

 

MISS

MARTA – ANNAMARIA - LEDA

 

SPEAKER

Arnaldo  Priori

 

IL REGIONALE LOMBARDO A CERRO MAGGIORE

 

Cerro Maggiore 11 maggio 2008-05-11

Il campionato regionale lombardo si affida all’asd Bugno Club Audi Garavaglia per l’allestimento della competizione in prova unica che assegna le maglie bianco verdi simbolo della regione trainante del movimento udacino nazionale.

L’organizzazione si avvale della collaudata struttura del Gran Prix Sport & Sports, ed il risultato organizzativo, anche grazie ai munifici sponsor che hanno saputo allestire una premiazione all’altezza dell’evento, non poteva essere che ottimale, nonostante l’orografia del terreno pianeggiante non si adatti alle caratteristiche della disciplina, che comunque non può disdegnare anche alcune prove su terreni che accontentino anche quegli atleti che non amano particolarmente le salite.

Il terreno pianeggiante, ed il terreno asciutto hanno reso molto veloce il tracciato di otto Km e quattrocento metri da percorrere quattro volte per i big, un giro in meno per donne, debuttanti e super, due soli giri per i primavera che hanno tagliato per primi il traguardo con il successo di Giuseppe Nera che distanzia di soli tredici secondi Simone Nespoli.

Poco meno di cinquanta minuti per il debuttante Paolo Carelli che mette due minuti tra se e Luca Mottadelli.

Combattutissima la lotta tra le donne, un terzetto al comando con Adriana Tomasini che non disdegna la sua collaborazione, essendo l’unica donna B in compagnia di Maria Grazia Villanova e Simona Etossi, quest'ultima tira generosamente ma viene beffata dall’atleta lariana sul lungo rettilineo d’arrivo in asfalto che premia la condotta tattica attendistica di Maria Grazia Villanova, che alza le braccia al cielo in compagnia di Adriana Tomasini.

Fasciato nella sua maglia tricolore Claudio Guarnieri corre da dominatore tra i super “A”, sempre saldamente al comando, nell’ultimo giro rallenta e controlla la posizione del sorprendente Fausto Bellotti che supera il favorito Ambrogio Temporiti davanti al compagno di colori Giovanmaria Tonni.

Tra i meno giovani la sorpresa la fornisce Giulio Scandella, che nella lunga volata condotta al comando lascia sui pedali il tricolore invernale Felice Uboldi, sul terzo scalino del podio il rientrante Franco Magro sempre più vicino alle posizioni di vertice.

L’apparente dominatore del regionale lombardo è il cadetto Alessandro Giordani che già al primo passaggio transita con 48’’ di vantaggio, e nei tre giri restanti aumenta il suo vantaggio relegando Vittorio Cozzi ad oltre tre minuti, ma il tempo cronometrico alla cui consolle con disinvoltura si destreggia Renato Poletti, ci segnala che la miglior prestazione di giornata sui quattro giri è del senior Pietro Marinoni, compagno di colori di Adriana Tomasini, la sua vittoria è molto sofferta e ottenuta con pochi centimetri in una tiratissima volata con Silvio Olavrap, che si deve accontentare del secondo posto, lui che partiva come il campione uscente.

Da segnalare che i primi 9 senior chiudono sotto il tempo di un’ora impresa riuscita al solo veterano Giampaolo Fappani, il Bresciano che difende i colori della Mantovana Pennelli Cinghiale conduce sempre al comando con ampio margine, poi anche lui controlla e relega oltre un minuto a Flavio Brignoli, sul terzo gradino del podio Roberto Slanzi al rientro alle gare agonistiche dopo l’infortunio al ginocchio della gara di Oggiona nella scorsa stagione invernale di ciclo cross.

Altra tiratissima volata per assegnare la maglia dei gentlemen, ultima maglia di giornata in ordine cronologico, che va a vestire il Pavese Ivano Galvi che supera veramente di poco l’Orobico Dario Benini che con l’ennesimo piazzamento permette al suo sodalizio di fregiarsi del titolo regionale a squadre vincendo il trofeo offerto dell’amministrazione comunale consegnato dal sindaco Antonio Lazzati, presente nonostante le concomitanti manifestazioni sul territorio.

Si riconferma lo junior Cesare Forcati che tiene alle spalle Claudio Rizzotto e Claudio Pivotto, due pezzi da novanta nelle discipline del fuoristrada.

Sulla linea d’arrivo lo speaker dei forzati del fuori strada tiene costantemente informato il folto pubblico accorso a bordo strada.

La premiazione, eccellente in una struttura accogliente a spaziosa con il consigliere nazionale Bruno Gibbi, il presidente provinciale di Milano Fabrizio Scaramuzzi, il sindaco Antonio Lazzati l’assessore allo sport Angelo Gizzi, e le varie autorità presenti che si alternano nelle undici vestizioni delle maglie bianco verdi, con le miss Marta, Annamaria e Leda a distribuire baci e fiori offerti da floricoltura Provini.

Pasta party per tutti i centocinquanta partecipanti, molti dei quali optano per rimanere a pranzo con i modici prezzi convenzionati presso le cantine Del Cerro che hanno ospitato le operazioni di ponzunatura e premiazione.

Prossimo appuntamento per i Lombardi con la gara del primo Giugno a Cassina Rizzardi per l’assegnazione delle prestigiose maglie tricolori 2008 di specialità………e noi ci saremo per raccontare ciò che accadrà.

 

 

 

Arnaldo Priori

Ciclismoaltomilanese.it

 

VAI AL SERVIZIO DI CARMINE CATIZZONE