TREMEZZO (CO) - 36° Gran Premio Città - Org. ASD U.S. Premezzo 1914 - Isc. e mail: u.s.tremezzo@virgilio.it, tel. 034440477, 3333390015, 3384482424 - Chi.Isc. 15.4.h.20.00 - Ritr. Centro Sportivo, h.7.30 - Part. h.9.30 - Perc. Tremezzo-Menaggio-Tremezzo-Argegno-Schignano-Lanzo-Argegno-Tremezzo-Porlezza-S.Fedele-Argegno-Tremezzo- Km.120 - DC: L.Curioni.

Tremezzo, 17 aprile 2006.

36° Gran Premio Città – Gara ciclistica riservata alla categoria Elite-Under 23 – Disputata a Tremezzo (Co) Lunedì 17 aprile 2006 con l’organizzazione della U.S. Premezzo 1914 – Km. 120.

 

Il Lago di Como, la salita verso la Valle D’Intelvi, una gara insomma piuttosto duretta con un dislivello che ha messo a dura prova la resistenza dei corridori per superare i tre GPM dislocati sul percorso che, in parte, ricalcava lo stesso percorso del Giro di Lombardia dei professionisti.

Ed è stato decisamente il “Camussa day” col corridore alessandrino (25/09/1981), in livrea Progetto Ciclismo Alplast, (Team Manager, Massimo Subbrero e Direttori Sportivi Mauro Moresco e Adriano Pella), sempre in cattedra durante tutte le fasi principali della corsa, prima di salire, autorevolmente, sul podio più alto.

83 i corridori che hanno firmato il foglio di partenza per dare vita ad una corsa assai combattuta con i corridori di Subbrero in evidenza fin dalle prime battute col brasiliano Ricardo Pichetta sempre pronto a fare da spalla a Camussa. Importante il suo sostegno nel riportare in testa al gruppo Camussa che poi ha scandito il ritmo sulla salita del San Fedele dove è transitato per primo sotto il GPM, seguito dai bergamaschi Michele Gaia ed Efrem Salvi, entrambi della Cremasca/Bergamasca.

Il terzetto ha continuato in perfetta armonia la marcia verso il traguardo finale che distava ancora una quarantina di chilometri, risponde agli attacchi che i due avversari gli fiondano a turno fino a quando, a circa tre chilometri dalla meta, approfittando di un leggero strappetto, Piergiorgio Camussa decide che non è più il caso di tergiversare e lancia la sua rasoiata conclusiva per conquistare la prima vittoria stagionale sia per lui che per il Team Progetto Ciclismo Alplast e, la cosa non guasta, come primo successo piemontese Elite del 2006, anche perché deve essere di stimolo per le altre squadre del vecchio e nobile Piemonte, per ritornare a galla e ridipingere, tutti assieme, gli antichi splendori di un passato che si allontana sempre di più.

E per gli altomilanesi, la grossa soddisfazione di vedere tra i protagonisti della gara il nervianese Gabriele Pastori (Pool Cantù) che, con una condotta di gara veramente esemplare, comincia a raccogliere i giusti frutti di una carriera che, al momento, non lo ha ancora ripagato per quello che è : Un corridore di sicuro talento! Alla fine, quarta piazza per Pastori, ad un soffio dal podio.

                            Vito Bernardi

 

 

Piergiorgio Camussa all'arrivo

Piergirogio Camussa all'arrivo e subito dopo l'arrivo

Camussa alla premiazione

Gaia e Salvi all'arrivo (2° e 3° class)
gli arrivi alle spalle dei primi tre
seguono immagini relative alle fasi di gara