Pregnana Milanese, 9 Aprile 2006.

2° Trofeo “Giacomo Larghi a.m.” – gara riservata alla categoria Elite-Under 23 disputata domenica 9 aprile 2006 a Pregnana Milanese con l’organizzazione dell’UC Pregnana.

Enrico Montanari, Under 23,  modenese di ventuno anni conquista la sua prima vittoria stagionale, che equivale al sesto successo per il suo team, “Finauto Casini-Zoccorinese”, le altre, 4 con Proni, 1 con Ginanni e l’altra, quella di oggi, mettendo in fila un plotone di 24 corridori presentatisi sul viale d’arrivo del 2° Trofeo Giacomo Larghi, organizzato a Pregnana Milanese  sul circuito Pregnana, Vanzago, Arluno, Cornaredo di km. 11,400 da ripetere 13 volte per un totale di km. 148, regia dell’UC Pregnana.

Sono 184 i corridori che prendono il via ed è subito l’ucraino Kondrut (Finauto), ad accendere le micce alimentate poi anche da Di Luigi e Scaroni, (Pagnoncelli) oltre che da Davide Poloni (Pregnana) per delle passerelle separate, che dureranno pochi chilometri con un vantaggio massimo di 35” pedalando sempre a ritmi che sfioravano i 50 kmh.

Durante il sesto giro, l’episodio che determinerà l’esito finale della gara con la formazione al comando di un plotone di 24 corridori comprendente, tra gli altri, Nodari, Pedrazzini, Carini, Rizzi e Tizza, (Pagnoncelli); Kondrut, Riccibiti e Montanari, (Zoccorinese); Gamberoni e Passi, (Schivardi); Gryshchenko (Aurora Named), Montagna, (Marchiol), Bressaola (Trevigiani) e, l’enfant du pays, Samuel Mazzucchelli (Pregnana) che non venivano più raggiunti dagli inseguitori.

Nella volata finale, Montanari, come ha dichiarato, non temeva nessuno, ha curato il treno Pagnoncelli mettendosi a ruota di Carini che poi ha saltato sulla leggera rampa del sottopassaggio che portava all’arrivo per conquistare una vittoria tutta dedicata alla squadra e ai direttori sportivi Stefano Bietti e Samuele Breschi. Noi eravamo in tre, dichiara Montanari, io,Ricibitti e Kondrut, perché dovevamo temere altri corridori? Va bene che l’Unione fa la forza ma, se ci metti un po’ di classe….! Bene anche Marco Prodigioso, corridore rescaldinese del Team Podenzano Brunero mentre, per la Pagnoncelli solamente la classifica generale dei traguardi volanti, vinta da Michele Nodari, un po’ poco per un team che aveva 5 uomini nel plotone che si è giocato allo sprint la vittoria. Felici invece nel clan della UC Pregnana che piazzano Samuel Mazzucchelli al decimo posto.

Ordine d’arrivo :

1)Enrico Montanari, (Finauto Team Casini), km. 148,200 in 3h7’31” media kmh. 47,500;

2)Mirco Bressaola, (UC Trevigiani-Dynamon); 3)Giovanni Carini, (SC Pagnoncelli-NGC Perrel); 4)Francesco Frisoni, (Unidelta); 5)Federico Rocchetti, (Pool Cantù 1999); 6)Alberto Di Lorenzo, (Viris Vigevano); 7)Andrius Buividas, (Feralpi-Denti); 8)Davide Clerici, (Garlaschese); 9)Federico Bontorin, (Ormesani Panni); 10)Samuel Mazzucchelli, (UC Pregnana).

Corridori partiti 184, arrivati 150.

                                    Vito Bernardi

 

 
Vai al servizio fotografico di FRANCO CASTIGLIONI

Enrico Montanari sorridente in attesa della premiazione

il podio di Pregnana Milanese con Bressaola, Montanari e Carini

il nostro Vito Bernardi con Montanari e i compagni di squadra

il nostro Vito Bernardi con Domenico Vaccaro, atleta eritreo della squadra guidata da Luca Scinto