LONATE CEPPINO (VA) - 24° Gran Premio Comune - Classe 1.24 - Org. ASD S.C. Lonate Ceppino - Isc. Moto Cicli Battaglia, tel. e fax 0331841832 - Chi.Isc. 7.4.h.21.00 - Ritr. via Piave 51, h.8.00 - Part. h.10.00 - Perc. Lonate-Tradate-Abbiate- Lonate- rip. 5 vol. - indi Lonate-Tradate-Abbiate-Cairate-Lonate- rip. 2 vol. - Km.58 - DC: G.Mereu.

Lonate Ceppino, 9 Aprile 2006.

24° Gran Premio Comune di Lonate Ceppino – Categoria Allievi – Organizzazione SC Lonate Ceppino – Disputata domenica 9 Aprile 2006.

 Ed ecco che il “Gattone”, Luca Ferrario si riavvicina al podio e sceglie Lonate Ceppino per ricominciare a sentire profumo di podio che, veramente, avrebbe già potuto assaporarlo in quel di Dairago ma, una spinta di troppo lo ha messo fuori gioco sul più bello.

Ed è bello constatare che la Busto Garolfo ha sempre una coppia da inserire tra i “Top-Ten” e, spesso anche oltre, degli ordini d’arrivo.

Lo scorso anno l’accoppiata era sempre Ferrario/Ferraresi, qualche volta Ferraresi/Ferrario ma, sempre loro.

Quest’anno si è aggiunto un terzo talento, Ferro, e, per il momento l’accoppiata è Ferro/Ferrario, oggi, Ferrario/Ferro e, senza offesa per il cognome dei tre bravissimi corridori, diciamo che con tanto Ferro…Ferr….ario…….Ferr…..aresi….nelle gambe…..ne vedremo presto delle belle.

Intanto un po’ di cronaca della gara di Lonate Ceppino con ben 150 corridori al via che percorrono i primi quattro giri del percorso, tutti in pianura, a forte velocità ma senza fughe e le uniche emozioni ce le regalano le volate per aggiudicarsi la moneta dei relativi traguardi volanti. Tanti traguardi per festeggiare il 30emo anniversario dalla fondazione della ciclistica del paese.

Nella seconda parte invece, due giri con l’asperità del “Lonate Ceppino”, una delle salite della vecchia uiniversità del ciclismo varesino e altomilanese, quella Valle Olona, che in noi, non tanto più giovani, suscita ancora oggi tante emozioni che, quel ciclismo di un tempo, sapeva regalarci e che ogni domenica, faceva palestra ed esibizione dei suoi migliori talenti, proprio su queste strade.

Ed anche oggi, sulle rampe del “Lunà Ciapin”, guerra e bagarre tra i ragazzi che lo hanno scalato in fila indiana e, nella seconda tornata, c’è un giallo/verde in testa, è Brughera, il Davidino della SC Caravatese-Inda, la gloriosa Società di Caravate con 499 vittorie nel suo Albo D’Oro e, con la prossima vittoria saranno 500. Un record che il Presidente Minervino festeggerà offrendo un sostanzioso premio al corridore che farà il 500emo centro.

E Davidino, sente tanto il profumo di quel premio….è tra i primissimi a scollinare, scatta nei restanti 3/400 metri che lo separano dalla fettuccia bianca ma, non ha ancora la gamba per resistere fino in fondo e viene raggiunto e superato proprio quando Minervino stava già aprendo…..il portafoglio….! Ma, ne sono certo, Mario Minervino è rimasto dispiaciuto, il premio non gli sarebbe assolutamente pesato, sia perché è una promessa e le promesse le mantiene sia perché 500 vittorie, non hanno prezzo, fanno la storia di una Società!

Poi l’arrivo con Bruno Zana un bresciano Doc, di quella bellissima Valcamonica che ci fa ricordare ancora quel bel ritornello, sempre della nostra gioventù….”E su e giù per la Va lCamonica…la si sente..la si sente….!.... mentre qui Zana la canta in versione…..”Valle Olona”….! Dietro di lui Monighetti, maglia Svizzera, cognome italiano e, se non è italiano è ticinese, per noi, sempre un fratello con Arlati che completa il podio davanti al….”Gattone”….Luca Ferrario, pronto per una ormai prossima “Unghiata”!

Ordine d’arrivo :

1)Bruno Zana (UC Vallecamonica), km. 58, 1h30’ media kmh. 39,490;

2)Mirco Monighetti, (VC Bellinzona); 3)Fabio Arlati, (Arby Baby Busnago); 4)Luca Ferrario, (SC Busto Garolfo); 5)Davide Brughera, (SC Caravatese-Inda); 6)Gile Jacot Descombes, (VC Arbedo-Svizzera); 7)Gabriele Pizzaballa, (Biketreteam Villongo); 8)Domenico Losani, (SC Fausto Coppi); 9)Emanuele Ferro, (SC Busto Garolfo); 10)Matteo Ratti, (UC Cremonese).

                                    Vito Bernardi

la partenza

il podio, Mirko Monighetti,Bruno Zana(al centro), Fabio Arlati

il vincitore: BRUNO ZANA

Bavide Brugnera

Emanuele Ferro

Luca Ferrario