GIRO DELLE FIANDRE

Meerbeke, 2 Aprile 2006.

Giro delle Fiandre per veri Campioni. E’ sempre stato così d'altronde.

Una corsa d’altri tempi, tantissimi spettatori ad applaudire i 199 partenti e tantissimi anche all’arrivo con la presenza di Sua Altezza Reale, Alberto II, Re del Belgio dal 9 Agosto 1993 che ha voluto complimentarsi subito dopo la vittoria con Tom Boonen.

Sua Altezza Reale, è un grande appassionato di ciclismo ed è il sesto Re del Belgio, da quando questa Nazione si costituì in Regno, esattamente nel 1831.

Alberto II Re del Belgio, il 2 luglio del 1959, si è unito in Matrimonio con una italiana, Donna Paola Ruffo di Calabria.

Dopo queste notizie, diciamo così, Istituzionali, parliamo dell’altro Re, quello del ciclismo mondiale, Tom Boonen che ha realizzato una bellissima accoppiata nel Giro delle Fiandre, gara che aveva già vinto nel 2005 e che oggi ha rivinto guarda caso, con lo stesso arrivo dello scorso anno : 1)Boonen, 2)Hoste!

Inizio gara a spron battuto, qualche tentativo di fuga nei quali si mettono in evidenza Franzoi, (Lampre-Fondital), Righetto e Curtolo, (Liquigas-Bianchi) poi, intorno al 100° chilometro, zona rifornimento, escono dal gruppo Marichal, (Cofidis); Auger, (Francaise des Jeux); e Albasini (Liquigas-Bianchi) che presto ricevono man forte da Schmitz, (T Mobile); Boucher, (Unibet) e Reinerink.

Questo sestetto accumulerà presto un buon vantaggio sugli inseguitori tra i quali, si registrano parecchie cadute e forature. I sei al comando vantano 2’41” di vantaggio quando si affronta il primo dei 17 Muri che costellano da sempre il Giro delle Fiandre. Siamo intorno al 145emo kilometro, oltre 50 di fuga per il sestetto di testa che scollina sul primo Muro mentre, alle loro spalle, è la Discovery Channel a tirare il gruppo nell’inseguimento dei fuggitivi.

Km. 158, continua la fuga del sestetto che ora vanta ben 4’26” di vantaggio ed entrano in azione i grossi calibri con Bettini in prima linea. Questo forcing fa ridurre il vantaggio dei battistrada a 3’02” Si avvantaggiano Marichal (Cofidis) e Schmitz, (T Mobile) e vantano 1’15” sugli immediati inseguitori, Auger e Albasini che ben presto verranno ripresi da un drappello di inseguitori composto da Boonen e Bettini, (Quick Step); Van Petegem (Davitamon); Cancellara, (CSC); Jullia (Caisse d’Epargne); Klier, (T Mobile); Albasini (Liquigas-Bianchi) e Hincapie (Discovery). Siamo al km. 190 ed inizia il sesto Muro mentre la corsa entro nel vivo con continue ricomposizioni del gruppo di testa. Emozionante questo Fiandre, continui i capovolgimenti del fronte degli attaccanti che però, conferma sempre i migliori in testa mentre sono tanti i corridori che si “staccano”. Siamo sul quattordicesimo Muro, scatta Hoste ma Boonen non molla la sua ruota e, dopo qualche kilometro, rientrano anche altri corridori, Bettini, Van Petegem, Cancellara, Kroon, Klier, Ballan, Hincapie, e Hoste.

Oggi però è decisamente la giornata di Boonen che scatta ancora e trascina con se Hoste verso il traguardo per fotocopiare lo stesso ordine d’arrivo dell’edizione 2005. Parte da lontano Hoste, non ha altra tattica da seguire, è in sicurta difficoltà come un topo di fronte ad un gattone e qui il gattone è Tom Boonen : Bis! E col Bis nel Fiandre, per Boonen, anche la leadership nel Pro-Tour.

                                    Vito Bernardi

 

(Si ringrazia il fotoreporter Antonio Pisoni per le fotografie concesse)

 
1 BOONEN Tom (BEL) Quick Step - Innergetic
2 HOSTE Leif (BEL) Discovery Channel Pro Cycling Team
3 HINCAPIE George (USA) Discovery Channel Pro Cycling Team
4 VAN PETEGEM Peter (BEL) Davitamon-Lotto
5 BALLAN Alessandro (ITA) Lampre-Fondital
6 CANCELLARA Fabian (SUI) Team CSC
7 BETTINI Paolo (ITA) Quick Step - Innergetic
8 KROON Karsten (NED) Team CSC
9 KLIER Andreas (GER) T-Mobile Team
10 PETITO Roberto (ITA) Team Tenax Salmilano
11 ZABEL Erik (GER) Team Milram
12 FLECHA GIANNONI Juan Antonio (ESP) Rabobank
13 POZZATO Filippo (ITA) Quick Step - Innergetic
14 HUSHOVD Thor (NOR) Credit Agricole
15 EISEL Bernhard (AUT) Française des Jeux
16 KOPP David (GER) Gerolsteiner
17 NUYENS Nick (BEL) Quick Step - Innergetic
18 GESLIN Anthony (FRA) Bouygues Telecom
19 SCHUMACHER Stefan (GER) Gerolsteiner
20 ARVESEN Kurt-Asle (NOR)

Boonen all'arrivo

Re Alberto e la regina Paola si complimentano con Boonen

Tom Boonen all'attacco

 Ballan in azione sul pavè

il primo paggaggio sul Grammond